Situata su una grandissima scogliera a strapiombo sul mare il piccolo centro di Santa Cesarea è reso unico dalla presenza dei centri termali, richiamo principale del turismo. Le acque clorurate, sulfuree e iodiche delle sorgenti sgorgano da quattro grotte naturali, comunicanti con il mare, denominate
Gattulla, Fetida, Sulfurea e Solfatara. Se da una parte i turisti possono affidarsi alle cure dei centri termali, dall’altra possono ammirare le bellezze dei fondali marini e delle numerose grotte attraverso attività di pesca subacquea.

 

Proprio l’origine calcarea del territorio dà vita alle splendide e innumerevoli grotte preistoriche di interesse storico e antropologico che ricamano le coste di fantastici merletti di roccia la cui massima espressione è rappresentata dalla caletta di porto Miggiano dove su uno sperone si può ammirare una torre quattrocentesca, recentemente ristrutturata, vecchia guardiana del mare.