patroni-img1

 

La fine del mese di Aprile coincide con le prime, importanti, feste patronali del Salento.
Ad Ortelle la devozione per il santo seguace e sostenitore dei cristiani, decapitato a Lydda in Palestina nel 303 d.C., è antichissima.

 

La leggenda narra che San Giorgio fu un grande guerriero capace di uccidere un drago che terrorizzava gli abitanti di Silene, in Libia. La statua del Santo presente nella chiesa matrice di Ortelle, lo ritrae nell’atto di uccidere la bestia ed è una delle più belle e maestose statue in cartapesta esistenti.

 

A cura di Deodato Giovanni Guida.